La Pubblica Amministrazione digitalizza gli ordini ai fornitori grazie all’NSO

La Pubblica Amministrazione italiana è ormai pronta ad estendere la dematerializzazione degli ordini a tutto il Sistema Sanitario Nazionale. A seguito delle esperienze acquisite in vari ambiti nazionali, regionali e locali, non ultimi l’avvio della fatturazione elettronica obbligatoria alla PA e la dematerializzazione del ciclo d’acquisto della Regione Emilia Romagna, grazie anche a tecnologie e standard nazionali ed internazionali quali SDI, XML PA, UBL, Peppol, il MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) ha scelto un rapido avvio nella digitalizzazione degli ordini emessi dalla PA.

Secondo l’Art. 41, commi 7-8-9-10-11, della legge di bilancio 2018 entro il 2018 tutti i fornitori del sistema sanitario si devono strutturare per poter ricevere gli ordini in formato elettronico attraverso il Nodo Smistamento Ordini (NSO), nuovo canale tecnologico che la PA ha predisposto per l’invio degli ordini ai propri fornitori. Il medesimo formato elettronico potrà anche essere trasmesso mediante canali tecnologici alternativi quali la PEC, gli AP Peppol etc.

Il MEF ha calendarizzato la fase progettuale pilota a partire da fine gennaio 2018.
La piattaforma TESISQUARE® è già stata scelta da varie aziende, in particolare del settore farmaceutico e biomedicale, per completare i test richiesti dalla Pubblica Amministrazione in tempo utile per l’avvio effettivo della piattaforma NSO.

Lo standard scelto dalla Pubblica Amministrazione è lo standard europeo PEPPOL.
TESISQUARE®, player internazionale nei settori B2G e B2B, ed Access Point PEPPOL certificato, si colloca come intermediario tra la piattaforma NSO e i fornitori della PA:
Processo NSO

Oltre all’ordine sarà possibile gestire differenti tipologie di messaggi, quali le notifiche di scarto, le notifiche di consegna (notifiche di consegna, ricevuta di consegna, mancata consegna e attestazione di avvenuta trasmissione del messaggio con impossibilità di recapito), le notifiche di colloquio col ricevente (notifica esito ricevente e notifica scarto esito ricevente) e le notifiche di esito.

Al termine del progetto la Pubblica Amministrazione italiana sarà dunque in grado di inviare gli ordini ai propri fornitori solo ed esclusivamente in modalità elettronica, abbandonando quindi l’invio degli ordini con la modalità tradizionale, rendendo il processo rapido, efficace e tracciabile con un risparmio in termini di costi di gestione nelle fasi di order entry.

Contattaci per saperne di più: marketing@tesisquare.com